_PROGETTI

Categoria: Ristrutturazione > Quartiere Forlanini: recupero sottotetti

Stato progetto: Ultimato

Data inizio: 2003- Data fine: 2008
LocalitÓ: Milano (MI)
Tipologia: Edilizia residenziale
Incarico: Progettazione

Vincolo paesaggistico D.Lgs. 42/2004. Originariamente denominato Tonoli, il Quartiere Forlanini è stato costruito fra 1928 e 1929 per l’isolato a sud compreso fra le attuali vie Amadeo e Forlanini in Milano. L’architettura del quartiere è riconducibile alla tradizione stilistica improntata da G. Broglio alle realizzazioni dell’Istituto Case Popolari, secondo una declinazione sobria di intonaci, cementi decorativi, marcapiani. E’ su questo isolato che si concentra l’intervento: la superficie coperta è pari a mq 5228, per un numero complessivo di 380 alloggi. Il progetto ne prevede la formazione di ulteriori 40. L’intervento fa parte del programma nazionale di ERP 2001 denominato “20.000 abitazioni in affitto”: è stato inserito nel Piano Operativo Regionale e riguarda il recupero di sottotetti ad uso abitativo in fabbricati di proprietà ALER. Intento e criterio generale del progetto è quello di consentire il recupero dei sottotetti senza ignorare che uno dei caratteri specifici del Quartiere è dato dalla articolazione della copertura attuale, che con aggetti, rialzi, intersezioni tra falde a diverso orientamento sottolinea la complessità funzionale e distributiva degli edifici, fino a diventare parte integrante del discorso architettonico d’insieme. La soluzione architettonica adottata, attraverso le scelte di continuità figurativa e materica della copertura e di mimesi di aperture e terrazzi di nuova formazione entro il profilo esistente, mira a conservare le coerenze architettoniche ormai consolidate nel paesaggio urbano. La scelta di progetto è stata di prevedere un innalzamento costante della muratura di perimetro della fabbrica e di colmo che consentisse di raggiungere le altezze interne necessarie ai nuovi usi abitativi, senza tuttavia modificare la conformazione, sagoma, pendenza e materiali attuali della copertura, escludendo a priori l´ipotesi di inserire nuove cappuccine che avrebbero potuto interferire con la già ricca modulazione della copertura esistente, appesantendo l´impatto formale e visivo sia da corte che da strada del complesso architettonico. Pur non essendo sottoposto a vincolo specifico, il Quartiere Forlanini rientrava comunque fra i Beni Culturali ai sensi del D.L. 490/1999 (oggi D.Lgs 42/2006) ne è conseguito che è occorso la approvazione preventiva del progetto di recupero dei sottotetti da parte della Soprintendenza


Committenza: Pubblico - ALER Milano
Importi lavori: 3.330.000 €.
Dimensione area: 2070 mq, 42 alloggi

Credits: Committente: ALER Milano (Azienda Lombarda Edilizia Residenziale) - Progetto architettonico e coordinamento: arch. A. Leroy, con la collaborazione di arch. H. G. Hansen, arch. P. Murari, arch. Pavesi, arch. Pizzingrilli, arch. D. Romani, arch. Trittoni - Progetto strutturale: ing. S. Alfano, arch. V. deMicheli

- Render edificio di via Amadeo 33
- Render edificio di via Amadeo 27
Render edificio di via Amadeo 29